Borrelia

Borrelia

Informazioni cliniche: la Borrelia è l’agente eziologico della borreliosi di Lyme, una malattia batterica che si trasmette mediante la puntura della zecca del genere Ixodes, caratterizzata da diversi sintomi. Le principali genospecie patogene per l’uomo sono B. afzelii, B. burgdorferi e B. garinii. La borreliosi di Lyme si può manifestare con disturbi dermatologici, neurologici oppure attraverso problematiche sistemiche. L’eritema cronico migrante che si propaga in modo circolare è un primo e caratteristico sintomo che si manifesta dopo pochi giorni o dopo alcune settimane dall’infezione. L’eritema è spesso accompagnato da sintomi influenzali come febbre, brividi, cefalea e vomito. La fase avanzata della malattia è caratterizzata da manifestazioni neurologiche (es. paresi facciale), cardiache (es. miocardite) e reumatologiche (es. artrite). Nella borreliosi di Lyme cronica i sintomi tipici sono l’interessamento delle articolazioni, dell’epidermide (acrodermatite cronica atrofica) e del sistema nervoso centrale e l’affaticamento.

Diagnostica: la diagnosi della malattia di Lyme si basa sull’anamnesi del paziente, i rilievi clinici e la determinazione degli anticorpi diretti contro gli antigeni della Borrelia. Per la diagnosi sierologica degli anticorpi specifici diretti contro la Borrelia, la DGHM, associazione tedesca per l’igiene e la microbiologia, il Robert Koch Institut e il CDC (Atlanta, Georgia) suggeriscono una procedura a due fasi che prevede l’esecuzione di un test di screening sensibile (ELISA o ChLIA o IFA) e i sieri positivi o borderline allo screening vengono analizzati mediante immunoblot per differenziare una reazione specifica per la Borrelia da altre non-specifiche. Dato che gli anticorpi diretti contro la Borrelia vengono prodotti a circa 2-6 settimane dall’infezione, i test sierologici eseguiti nello stadio iniziale della borreliosi di Lyme possono risultare negativi. Un trattamento precoce con antibiotico può prevenire la produzione di anticorpi. Nei casi di sospetta neuroborreliosi, la presenza della sintesi intratecale di anticorpi specifici diretti contro la Borrelia può essere determinata mediante l’analisi in parallelo di un campione di CSF/siero.

Borrelia Schema

Overview

MetodoSubstratoApplicazioneCodice
ELISAAntigene totale, estratto SDS di Borrelia burgdorferi sensu stricto, Borrelia garinii e Borrelia afzelii + VlsE ricombinante da Borrelia burgdorferi sensu strictoELISA IgG: estratto antigenico totale incluso VlsE; elevata sensibilitàEI 2132-9601-2 G
ELISAAntigene totale, estratto SDS di Borrelia burgdorferi sensu stricto, Borrelia garinii e Borrelia afzeliiELISA IgM: estratto antigenico totale incluso OspC; elevata sensibilitàEI 2132-9601 M
ELISAMix di antigeni ricombinanti specifici di Borrelia incl. VIsE e OspC advancedAntigeni specifici selezionati per ridurre le cross-reattivitàEI 2132-9601-5 G/M
ChLIAIgG: VlsE di diverse specie di Borrelia, DbpA IgM: OspC avanzata di diverse specie di BorreliaTest in chemiluminescenza per lo strumento RA Analyzer 10LI 2132-10010 G / M (set di controlli LR 2132-20210 G / M)
BlotIgG: p18, p19, p20, p21, p58, OspC, p39, p41, p83, LBb, LBa, VlsE Bg, VlsE Bb, VlsE Ba IgM: OspC Bg, OspC Bb, OspC Ba, p39, p41, VlsE BbLine blot con antigeni ricombinanti di Borrelia, inclusi VlsE e OspC di differenti specie di Borrelia; valutazione semplice ed immediataDN 2131-#### G / M
BlotOspC-adv Bsp, OspC-adv Bg, OspC-adv Bb, OspC-adv Ba, p39, p41, VlsE BbLine blot IgM con antigeni ricombinanti di Borrelia, incluso forma dimerica di OspC advanced di differenti specie di BorreliaDN 2131-####-2 M
BlotAntigene totale, estratto SDS di Borrelia afzeliiSpettro antigenico completo, inclusi VlsE e OspCDY 2131-####-1 G / M
IFAStriscio di B. afzelii e B. burgdorferi, VlsE e OspC ricombinantiValida alternativa come test di screening per volumi di test ridottiFI 2136-####-1 G / M

Comunicazione destinata esclusivamente a professionisti sanitari

Le informazioni contenute in questa sezione sono destinate esclusivamente a professionisti sanitari.